Come scegliere una fotoceramica

Come scegliere una fotoceramica

Cos’è una fotoceramica

La fotoceramica è uno dei modi migliori per rendere omaggio alle persone care che purtroppo non ci sono più. Ma che cos’è esattamente?

Nello specifico, si tratta di una particolare tecnica che consente di stampare una foto su ceramica, anziché su della normale carta fotografica.

La particolarità di queste speciali foto è che sono pensate per durare nel tempo, a prescindere dai fattori atmosferici ai quali sono sottoposte. Lo smalto che compone la ceramica, infatti, è in grado di fornire un’ottima protezione contro pioggia, caldo, freddo, ecc. In questo modo, la foto resisterà nel tempo senza rovinarsi, scolorirsi o deformarsi.

Come scegliere una fotoceramica

Esistono davvero tantissimi tipi di fotoceramica, per cui scegliere non sembra sempre molto semplice.

In effetti esistono fotoceramiche tonde, quadrate, rettangolari, ovali, a forma di cuore, a forma di pergamena… Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. Non resta che scegliere la forma che si adatta maggiormente alle proprie esigenze.

Per di più, per un effetto ancora più speciale e particolareggiato, è possibile scegliere una cornice da abbinare alla fotoceramica. Anche in questo caso, le forme reperibili sono diverse, così come i materiali di costruzione.

Tutte queste personalizzazioni hanno lo scopo di rispecchiare i gusti della famiglia, ma anche di esprimere i loro sentimenti verso la persona cara, in modo che possano onorare adeguatamente il suo ricordo.

Se stai cercando una fotoceramica personalizzata ma non sai bene cosa scegliere, potrai trovare una vastissima gamma di esempi di fotoceramica su Dekal.eu.

Come si realizza una fotoceramica

La realizzazione di una fotoceramica non è un processo semplice. Al contrario, si tratta di un percorso abbastanza lungo e particolare che richiede una mole di lavoro non indifferente. A differenza di una normale stampa su carta fotografica, infatti, una fotoceramica richiede una serie di passaggi per poter ottenere un risultato di qualità.

Andiamo a vedere, nello specifico, quali sono gli step necessari per realizzare una fotoceramica:

Il primo passaggio consiste nel convertire la fotografia in formato digitale attraverso degli appositi programmi di grafica.

Dopodiché, si effettua una conversione dei colori, affinché possano essere adatti ad essere applicati sulla ceramica.

I colori ceramici, infatti, sono diversi da quelli standard. Dunque, il processo di conversione punta ad ottimizzare la fotografia per l’uso sulla ceramica, mantenendo dei toni quanto più simili possibile agli originali.

Il passaggio successivo consiste nella stampa di una speciale pellicola da applicare sulla ceramica. Dopo un’accurata fase di controllo, si passa ad infornare la ceramica ad una temperatura di circa 950°. Quest’ultimo processo è assolutamente essenziale per rendere il prodotto finale a prova di agenti atmosferici, poiché è proprio durante questo passaggio che i colori vanno a penetrare nello smalto, fissandosi sulla ceramica.

Naturalmente, il fatto che si tratti di un processo complesso che richiede un certo lasso di tempo, e che il risultato sia un prodotto assolutamente duraturo nel tempo, sono fattori che contribuiscono a far sì che il costo non sia propriamente basso. Tuttavia, bisogna considerare che, a differenza di una stampa tradizionale, la fotoceramica è un prodotto di qualità decisamente superiore che consente di conservare un ricordo praticamente per sempre.