Faccette dentali cosa sapere

Faccette dentali cosa sapere

Il sorriso è, di certo, il nostro biglietto da visita e condiziona la prima impressione che gli altri hanno sul nostro aspetto fisico e sull’armonia del viso. è per questo che avere un sorriso smagliante è indice di sicurezza e, difatti, avere dei bei denti curati e splendenti è sintomatico della cura e dell’attenzione che una persona ha per la propria salute e quindi, in generale, per le cose a cui tiene.

Non sempre però i trattamenti sbiancanti riescono a dare dei risultati duraturi nel tempo e, molto spesso, richiedono un investimento continuo che non può garantire sempre i risultati sperati comportando solo un dispendio di risorse economiche. Cosa fare in questi casi? La soluzione ha un solo nome: le faccette dentali.

Cosa sono e quando si possono mettere le faccette dentali?

Le faccette dentali sono delle lamine in ceramica o altri materiali che vengono applicate sulla superficie esterna del dente non solo per dargli un aspetto più bianco ma anche per modificarne la forma, per riempire spazi o limare storture che, con gli apparecchi ortodontici, non hanno trovato soluzione, o semplicemente perché si vuole optare per una soluzione meno invasiva.

Le faccette dentali dunque sono un’ottima soluzione per chi vuole cambiare definitivamente aspetto al proprio sorriso con un intervento veloce, non fastidioso e che, soprattutto, non richiede anestesia! In alcune ipotesi particolari, al posto delle faccette dovranno essere impiantate delle vere e proprie corone che ricoprono tutto il dente proprio per garantire una tenuta massima qualora il dente sia intaccato da un processo carioso importante.

Quanto tempo durano le faccette dentali?

Le faccette dentali, una volta applicate, non hanno una “data di scadenza” nel senso che rappresentano una soluzione assolutamente persistente nel tempo se curate con un’igiene ancora più accurata rispetto a quella solita. Dopo l’applicazione è bene utilizzare periodicamente il filo interdentale e rivolgersi all’igienista per una pulizia dei denti periodica di modo da mantenere la qualità del materiale applicato e preservarne la lucentezza. In poche parole, la durata delle tue faccette dentali dipenderà da quanto te ne prenderai cura.

Quanto costano le faccette per i denti?

Una volta risposto alla fatidica  questione del quanto durano le faccette dentali, ecco che entriamo nel vivo dell’argomento rispondendo alla domanda sul quanto costano le faccette dentali.

La verità è che non esiste un costo univoco per l’applicazione delle faccette perché esistono diverse variabili delle quali tener conto, tra cui quella del materiale utilizzato per la costruzione delle faccette che può essere composito, la ceramica o anche il disilicato di litio. Quest’ultimo materiale è più costoso ma certamente più duraturo e solido della ceramica.

La ceramica, d’altra parte, è quella che riesce a garantire una maggiore brillantezza ai denti dandogli un aspetto sano, pulito ed esente da qualsiasi imperfezione. Le faccette in composito, invece, sono certamente le più economiche ma non garantiscono dei risultati apprezzabili quali quelli delle faccette in ceramica o di silicato di litio.

Altra variabile è sicuramente rappresentata dalla qualità stessa di qualsiasi sia il materiale prescelto nonché dal prestigio dello studio dentistico scelto per sottoporsi all’applicazione: è importante rivolgersi a dei professionisti esperti in mano ai quali porre la salute dei nostri denti! Un professionista, dopo una visita accurata, saprà restituirti un preventivo ed in linea con quanto realmente necessario a far splendere il tuo sorriso e quello di chi ami.