Come coprire i succhiotti: metodi infallibili per farli scomparire

Come coprire i succhiotti: metodi infallibili per farli scomparire

Un succhiotto sul collo, ossia un livido pesante. Può capitare di ritrovarsi questi segni addosso e per imbarazzo o altri motivi, si pensa subito a come poter fare per nasconderli. Durante i momenti con il partner a volte succede di fare gesti molto passionali, che però lasciano tracce sul corpo dell’altra persona. Se questi lividi creano un certo disagio e si vuole smorzarli o nasconderli, esistono dei metodi infallibili da provare, ecco allora per te questo contenuto su come coprire i succhiotti.

Un succhiotto è in realtà un vero e proprio ematoma che si forma sulla pelle dopo la rottura dei capillari. Spesso è anche caratterizzato da gonfiore e da un colore scuro, che svanisce dopo almeno cinque o anche quindici giorni. Trattandosi di un livido vero e proprio, risulta piuttosto fastidioso. Per questo sarebbe più indicato farlo sparire che nasconderlo.

Un succhiotto può essere sconfitto in poco tempo, con alcuni semplici accorgimenti casalinghi. Infatti attenuare il livido sul collo è semplice e i metodi sono diversi.

Metodi per coprire i succhiotti

  • In pochi giorni potrà scomparire con il solo utilizzo di acqua calda. Facendo degli impacchi sulla zona interessata, il calore farà circolare meglio il sangue, decongestionando la parte violacea. Si usa un panno umido per tre volte al giorno e in poco tempo il succhiotto sarà eliminato. È consigliabile però applicarlo dopo almeno 48 ore e per non oltre venti minuti;
  • Se il calore sconfigge il livido, anche il freddo è un’alternativa indicata. Un metodo rapidissimo per eliminarlo consiste nel mettere un cucchiaio di metallo nel freezer e poi con questo massaggiare la zona arrossata;
  • Ancora un rimedio che sfrutta il freddo per curare, in questo caso con il ghiaccio. Basta semplicemente mettere i cubetti in un asciugamano e poggiarlo sulla zona arrossata per ridurre il livido. Se applicato entro le prime dodici ore e per almeno una ventina di minuti, riduce il gonfiore ed evita che il livido si estenda;
  • Avendo a disposizione uno spazzolino con le setole morbide, si massaggia la zona interessata con delicatezza, in modo da far scorrere meglio il sangue durante la circolazione. Basta effettuare dei movimenti circolari dall’interno verso l’esterno per arrossare subito la cute. In questo modo la zona guarirà molto più in fretta e con meno fastidio, facendo attenzione ad essere molto leggeri con la pressione;
  • Anche l’olio di menta piperita è ottimo da frizionare sulla pelle dall’alto verso il basso, per accelerare la guarigione;
  • Un metodo un po’ aggressivo ma valido prevede l’uso di alcool. Se applicato appena dopo che il succhiotto è stato fatto, lo sbiadisce subito;
  • Un tubetto di gel d’aloe vera in casa torna utile in tantissime occasioni. Se spalmato sull’ematoma un paio di volte al giorno, migliora subito l’aspetto della pelle;
  • Naturalmente se l’obiettivo non è eliminare ma anche soltanto nascondere il livido, il make up è la soluzione giusta. Spazio a BB cream, fondotinta e correttore per coprire il rossore. Prima però è importante provare bene il colore, affinchè sia della stessa tonalità della pelle, per evitare di accentuare invece che nascondere. Applicare un velo di fondotinta può tornare utile ma dal punto di vista estetico non sarà un gran risultato. Non va dimenticato un tocco di correttore verde che per contrasto smorza il rossore del succhiotto. E dopo questo passaggio si potrà passare al fondotinta, da fissare con un velo di cipria.

In questi casi si trascura sempre un aspetto importante: la giusta alimentazione. Il cibo che apporta vitamina K come broccoli, spinaci, cavoli o riso, può dare un aiuto per risolvere il problema. Infatti la vitamina consente all’organismo di riassorbire con una certa velocità qualunque tipo di ematoma sulla cute.

Siamo giunti alla fine di questo articolo su come coprire i succhiotti, se è stato di tuo gradimento commenta pure l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *