Arredare casa con gusto: alcuni consigli per spendere il giusto

Arredare casa con gusto: alcuni consigli per spendere il giusto

Arredare casa con gusto e spendendo una cifra modesta è possibile. Ci vogliono però molta ricerca e pazienza e una buona manualità per realizzare tanti progetti “fai da te” che richiedono sicuramente più lavoro, ma danno anche tante soddisfazioni, oltre a permetterti di risparmiare in termini economici. Tra i consigli presenti su Casafare.it per un arredamento gradevole ed economico, possiamo menzionarne soprattutto due: rivalutare vecchi mobili e valorizzarli con un giusto lavoro di fai da te. Ci sono, tra l’altro, diversi siti e gruppi in cui è possibili comprare (o ricevere gratuitamente) a prezzi modici alcuni complementi d’arredo.

Arredare casa: alcuni punti da non tralasciare

Come già accennato, il lavoro di ricerca e selezione è fondamentale ed è il primo step da mettere in atto. Dopo aver fatto una cernita dei mobili da utilizzare – o essersi procurati comunque gli accessori da usare – bisogna rivalutarli in modo creativo.

È in questa fase che si passa al livello successivo, ovvero il lavoro fai da te, utilissimo per dare un tocco creativo e personale al proprio arredamento. Questa pratica richiede pazienza e precisione, ma garantisce una spesa minima, che consiste soltanto nell’acquistare gli attrezzi più adatti al tipo di lavoro che si fa.

Bisogna dunque saper rinnovare i giusti complementi d’arredo e reinventarne di nuovi. Ad esempio, possiamo utilizzare il legno per creare moltissime decorazioni. Con le casse, si possono realizzare dei vasi da fiori, anche delle cassette da riempire con dischi, CD e libri. Un altro utilizzo può essere quello di creare delle mensole e dipingere magari la parte esterna, in base anche ai colori delle pareti di quella stanza.

Da non tralasciare anche il possibile uso di pedane, utilissime per numerosi accorgimenti (soprattutto se si ha uno spazio esterno molto ampio).

Rispolverare vecchi mobili, metterli in sesto e verniciarli può rappresentare un’ottima alternativa per non comprare altro, utilizzando così accessori che probabilmente avremmo buttato.

Tutto questo, se non si ha esperienza, si può imparare – e sperimentare – attraverso guide e tutorial presenti su Internet e Youtube.

Vecchi barattoli di vetro possono essere usati per la realizzazione di candele, da mettere all’esterno o anche all’interno della propria casa. Sciacquare bene il barattolo, riempirlo in modo che venga più colorato e inserirci, alla fine, una piccola candela da accendere al momento opportuno. Si può sia appendere che poggiare su una superficie piana.

A rappresentare un plusvalore anche la presenza di oggetti d’antiquariato, come una macchina da scrivere, un telefono a fili o una vecchia macchina fotografica. Darebbero di sicuro un valore enorme al design e all’arredamento.

oggetti antiquariato

Dove trovare i giusti complementi d’arredo a poco prezzo

La prima cosa a non dover mancare, se vogliamo arredare la nostra casa da soli o comunque con l’aiuto solo di conviventi e membri della famiglia, è la fantasia. Trovare i giusti mobili e utensili non è nemmeno così complicato. Grazie a Internet, sui vari social network (soprattutto Facebook) è semplice trovare gruppi in cui si vendono, si regalano, e si scambiano complementi d’arredo. Spesso magari la distanza tra chi propone e chi accetta risulta uno svantaggio, ma anche in questo caso non bisogna perdersi d’animo.

complementi arredo a poco prezzo

Il modo più veloce e, per certi versi, affidabile è quello di recarsi presso mercatini dell’usato della propria città (o di zone limitrofe) nei quali sarà possibile avere una scelta non indifferente tra mobili, vecchie panche, sedie pieghevoli e tantissimi altri oggetti.

Oltre a questi, ci sono veri e propri negozi che ti permettono di “costruire” la tua idea, pezzo per pezzo. Per citarne due, tra i più conosciuti, sicuramente Ikea e Brico Casa (o Brico Io), due catene di grande livello che permettono di acquistare tutto ciò di cui si ha bisogno.