10 consigli sulla sicurezza domestica dei bambini

10 consigli sulla sicurezza domestica dei bambini

Diventare genitori è, indiscutibilmente, un’esperienza unica, gratificante ed in grado di regalare emozioni irripetibili. Ma non esiste rosa senza spine, recitava un vecchio adagio della saggezza popolare; avere un bambino significa anche, e soprattutto, esserne totalmente responsabile ed è necessario mantenere una soglia di attenzione elevatissima e continua.

 

I piccoli esploratori che abbiamo in casa, infatti, non hanno ancora la percezione dei pericoli e, soprattutto in taluni casi, sembra che abbiano la capacità di cacciarsi continuamente nei guai.

 

Appare difficile da credere, ma la maggior parte degli incidenti che occorrono ai bimbi avvengono all’interno delle mura domestiche e, alcuni studi, hanno indicato tra i luoghi più pericolosi per i più piccini la cucina e la camera da letto.

 

E’ necessario, quindi, vigilare costantemente sulle evoluzioni dei giovanotti di casa e predisporre piccoli, ma fondamentali accorgimenti per limitare i potenziali pericoli che l’ambiente domestico potrebbe nascondere.

 

Bambini più sicuri non significa, naturalmente, bambini repressi; genitori liberi da pensieri assillanti rappresentano, invece, un elemento di benessere e positività nell’economia famigliare con ripercussioni positive sui rapporti affettivi.

 

Attenzione al fasciatoio

Finché il bimbo è piccolo ed il fasciatoio un complemento d’arredo indispensabile per la sua gestione quotidiana, è necessario prestare grandissima attenzione all’oggetto che si sceglie e all’uso che se ne fa. Benché tutti i genitori sappiano che è fondamentale non lasciare da soli i bimbi sul fasciatoio, statistiche alla mano è provato che almeno un bimbo su tre cade con potenziali conseguenze anche gravi. Via libera, dunque, a modelli con le sponde o piccoli rialzi laterali.

 

Spigoli, scale e mobili

Quando i bimbi cominciano a gattonare ed è impossibile tenerli fermi ed un bernoccolo è quasi un’ovvietà. Per evitare pericoli maggiori, considerate l’idea di fasciare gli spigoli, inibire l’accesso alle scale montando degli appositi cancelletti e verificate di avere fissato accuratamente i mobili poiché, nel tentativo di alzarsi, i bimbi tendono ad aggrapparsi e una libreria sulla testa non è mai una bella idea.

 

Addio soprammobili

Per lo stesso motivo, evitate di riempire tavoli e tavolini con i soprammobili della nonna; possono essere pericolosi per i più piccoli che potrebbero ingoiarli o, addirittura, ferirsi e sarebbe triste per voi contarne la perdita. Un altro elemento di disturbo e di pericolo sono tovaglie e centrini che rappresentano un’attrattiva irrinunciabile per i più piccoli e tirarseli addosso (con tutto ciò che vi è appoggiato) non è mai una buona idea.

 

Create uno spazio sicuro

Se i bimbi hanno necessità di esplorare ed acquisire indipendenza, i genitori hanno bisogno di tempo per se stessi da dedicare al riposo, o al lavoro. Per la sicurezza di mamma e papà vi consigliamo di predisporre in casa un recinto per il bimbo. Si tratta di uno spazio, invalicabile per i più piccoli, in cui lasciare i giovani esploratori in totale sicurezza ad esplorare gli oggetti che vi saranno riposti. Se non li avete mai provati, vi consigliamo di scoprire a questo link (https://www.lilnap.com/prodotti/box-recinto-per-bambini-10-elementi) tutti i migliori recinti attualmente disponibili all’acquisto.

 

Obiettivo semplicità

Non è il caso di eccedere in vezzi; per i più piccoli andrebbero evitati monili in genere. Se piccoli possono essere ingeriti mentre le collanine possono soffocare accidentalmente i bimbi.

 

Cucina sicura

Considerate l’idea di predisporre una protezione per i fornelli per evitare bruciature ed ustioni e chiudete sempre a chiave l’armadietto dei detersivi. I bimbi sono curiosi ed è un attimo assaggiare liquidi tossici con conseguenze potenzialmente gravissime.

 

Finestre e terrazzi

Sono luoghi potenzialmente pericolosi; per questo motivo abbiate sempre cura di chiudere le finestre ed inibire l’accesso ai balconi per evitare che il bimbo possa sporgersi nel vuoto.

 

Bagno sicuro

Anche la stanza da bagno è un luogo potenzialmente pericoloso; non lasciate il piccolo da solo nella vasca anche se sembra giocare tranquillamente con la paperella e controllate sempre la temperatura dell’acqua.

 

Attenzione ai medicinali

Non dimenticate di riporre in un apposito armadietto la confezione delle pillole per il mal di testa; il bimbo potrebbe pensare a delle caramelle e portarle alla bocca con un rischio non solo di tossicità, ma anche di soffocamento.

 

Attenzione alla piscina di casa

Le piscine domestiche sono uno spazio bellissimo in cui giocare e rilassarsi, ma vanno protette adeguatamente per evitare conseguenze drammatiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *